close

Attualità

ArteAttualitàModa

Fondazione Mazzoleni presenta: ART on BAG Collection.

ART on BAG

Non solo arte, ma tutto ciò che è bellezzacultura a sostegno del sociale,

molto più di uno slogan… è la mission, il pilastro che sostiene gli scopi e motiva gli obiettivi della Fondazione Mazzoleni.


In un’opera d’arte è’ l’insieme dei colori a “dare vita” alle emozioni e quando i materiali e i pennelli cedono il posto alla forza del pensiero e alle idee di persone che condividono gli stessi valori e gli stessi scopi ecco che nascono progetti ambiziosi come vuole essere Art on Bag Collection.


 

…Se non puoi visitare una mostra d’arte, sarà l’arte, indossata, a farsi notare per le strade del mondo!!!

Fondazione Mazzoleni ha deciso di stampare sulle bags opere di artisti emergenti e di autori affermati in edizioni limitate. 

Le bags una volta indossate diventano delle in pratica una sorta di  “mostre itineranti” e un giorno, il solo appenderle ad una parete diventerà una nuova forma, inusuale, ma “innovativa” di avere la propria collezione privata.

La mission di Art on Bag Collection ribadisce i valori e gli obiettivi della Fondazione Mazzoleni: semplicità, innovazione, eco sostenibilità, valorizzazione degli artisti, non è un caso che una parte dei proventi delle vendite verrà devoluta per creare borse di studio per gli artisti giovani e promettenti e al sostegno sociale.

Le bags saranno in materiali eco sostenibili, la stampa sarà digitale con colori ad acqua, tutte le lavorazioni di applicazione sigilli e cuciture sono eseguiti in Italia;

Il primo “case history” di Bag certificata e autentica utilizzando un sistema brevettato abbinato ad un “Sigillo” che renderà le  Bags non contraffabili e che interrogato con il semplice avvicinamento di un cellulare si potranno ottenere informazioni sul progetto ARTonBAG, dell’opera e dell’artista!

I pezzi saranno identificabili anche nel tempo e numerati per ogni singola collezione, il sistema consentirà di certificare la proprietà una volta effettuata la registrazione e il possessore della bag avrà un suo pin e password per agire all’interno dell’area riservata nel sito o utilizzando la app di Myuniqo.

Web site

www.fondazionemazzoleni.com

Instagram: artonbag_

Facebook: Artonbag_

Contatti:

  artonbag@fondazionemazzoleni.com

+39 035 511784

Leggi Ancora
Attualità

Venerdi 28 Maggio ospite a Venice Faktory Show Ivan Hurricane su Radio Vanessa

Ivan Hurricane


Sempre in onda ogni venerdì dalle 16 alle 18,

il Venice Faktory Show, radio di Avanguardia sulle frequenze di radio Vanessa  Venerdi 28 Maggio 2021 lieti di annunciare Ivan Hurricane come Special Guest, geniale lllustratore, musicista ,ispirato dalla scena  underground, sarà ospite del programma presentato dagli artisti Federica Palmarin e Alvise Guadagnino.

il podcast sempre riascoltabile  dal sito di Radio Vanessa www.radiovanessa.it

CONDUTTORI

Federica Palmarin

Veneziana di nascita , cresciuta tra l’ Italia e Mauritius, nell’Oceano Indiano, e questo non è un dettaglio trascurabile, perchè la curiosità e la creatività che traspaiono dal suo lavoro raccontano di un DNA legato al Viaggio, alla conoscenza di culture, persone, anime del Mondo. 

Anticonformista per antonomasia, amante del bello nella sua più ampia accezione, le sue passioni spaziano tra Fotografia e Arte

Alvise Guadagnino.


Info Biografia Artista 
Ivan Manuppelli, aka Hurricane Ivan, è un illustratore, musicista e fumettista italiano. Fortemente ispirato dalla scena underground americana, ha animato la scena indie italiana fondando la rivista The Artist (2001) e PUCK! Per la rivista italiana Frigidaire, ha creato la serie di fumetti “I Nuovi Partigiani”, sulle avventure di un gruppo di terroristi ottuagenari. Tra le altre sue creazioni ci sono la serie animata “Aztrokitifk & Mario”, “Precary Man”, il primo supereroe precario, la serie autobiografica “Groove” e “Stanley lo sciacallo”. Dal 2011 al 2013 collabora con la rivista satirica IL MALE, diretta da Vauro  ,ogni venerdì dalle 16& Vincino. Dal 2016 al 2018 ha collaborato con la rivista Linus.

Leggi Ancora
Attualità

Riparte il Cenacolo culturale di Arturo Artom

Arturo Artom ha riunito Francesco Micheli e Davide Livermore per il primo appuntamento della ripartenza in presenza del suo Cenacolo culturale.

Sono stati a Firenze per confrontarsi con Marco Casamonti e con l’Assessore alla Cultura Tommaso Sacchi.

L’architetto Casamonti , che ha realizzato le cantine Antinori, ha infatti acquisito il Teatro Nazionale a due passi da piazza della Signoria.

Durante il Cenacolo si è discusso infatti di come far rinascere Il teatro, gioiello del ‘700 con quasi 1000 posti, diventato cinema e poi abbandonato.

L’intenzione è quella di farlo diventare una fucina di innovazione culturale che misceli discipline ad arti diverse attraendo artisti, scienziati, innovatori.

Gran finale con magnifica esibizione di Davide Livermore in cantate napoletane e della virtuosa Gile Bae al pianoforte.

Leggi Ancora
ArteAttualitàSenza categoria

Arte in box, Delta NA presenti!

arte in box

L’associazione culturale Punto Rosso di Cernusco (LC) dà il via al progetto di sensibilizzazione Art In Box, che a partire dal 29 maggio prevede la distribuzione di oltre 240 opere d’arte contemporanea che verranno recapitate come omaggio in modo casuale a famiglie dei comuni di Cernusco e Imbersago dentro un cartone simbolicamente somigliante ad una confezione di pizza da asporto. All’interno le fortunate famiglie troveranno l’opera, la descrizione del progetto e la biografia dell’artista.

Il progetto Arte in Box arriva alla sua fase finale, cioè la distribuzione delle opere, dopo mesi di impegno e lavoro volontario dei membri dell’associazione, che hanno selezionato e invitato artisti di spicco del panorama contemporaneo italiano, raccolto le loro opere, preparato le “Art Box” e dato così vita ad un progetto sinergico di sensibilizzazione dell’opinione pubblica sulla cultura che sta rischiando, in un momento così delicato, di essere accantonata o dimenticata.

Gli artisti Delta N.A. hanno subito risposto alla chiamata, donando un’ opera a tecnica mista su carta dal titolo “Dreaming of Istanbul” che testimonia allo stesso tempo quanto siano importanti l’arte e la cultura ma anche la possibilità di viaggiare e immergersi in un contesto differente per ampliare i propri orizzonti, tutte cose che in questo periodo sono precluse. I due artisti sono rimasti colpiti dalle parole di Silvana Nicolai, presidente dell’associazione Punto Rosso che scrive:

“Con questa iniziativa vorremmo ricordare a tutte le persone che abbiamo bisogno di pane, ma anche delle rose, che l’arte e gli artisti esistono e sono le altre vittime, vive, di questa pandemia …  Quindici mesi fa, come nella fiaba della Bella Addormentata, nel giro di pochi giorni siamo sprofondati in un sonno profondo. Una coltre di silenzio ha avvolto le nostre città e la bellezza rappresentata dall’arte, dalla cultura, dallo spettacolo è stata cancellata dalle nostre vite.

Attività ritenute, senza dati concreti, potenzialmente veicolo di contagio del virus Covid 19.

Migliaia di persone sono rimaste senza lavoro, con troppe incertezze sul loro futuro, rese invisibili giacché il loro contributo alla società, considerato non necessario come il cibo o il calcio. Ma forse senza nemmeno spiegarci il malessere che ci assaliva ci è mancata la loro presenza come parte della cura di cui avevamo e abbiamo bisogno.

La nostra iniziativa, di arte in scatola consegnata a domicilio, che può apparire insolita o perfino stravagante, vuole contribuire a rendere omaggio e visibilità ai tanti artisti, tra cui molti giovani, che con generosità hanno deciso di donare le loro opere d’arte per entrare a “mostrarsi” nelle case di 120 famiglie o cittadini, scelti a caso, di Cernusco e Imbersago (240opere tra dipinti, sculture, fumetti, poesie, racconti e foto). “

L’iniziativa non si ferma qui ma prevede, alla riapertura delle strutture pubbliche, l’organizzazione di una mostra che celebrerà la rinascita dell’arte, esponendo le opere che saranno prestate dalle famiglie che le hanno ricevute in dono.

La distribuzione delle opere avverrà tra il 3 e il 13 Giugno. Per maggiori informazioni: puntorosso.rda@gmail.com

Leggi Ancora
AttualitàFood & BeverageLusso

Francesca Leggieri, la padrona di casa al Parioli Milano.

francesca leggieri

Conosciamo meglio Francesca Leggieri, il cuore del ristorante Milanese “Parioli Milano”. un luogo dove l’ atmosfera ricorda il Film “La Grande Bellezza”, in cui la cucina è quella della tradizione italiana, con ovviamente un occhio di riguardo per i piatti tipici Romani, e dove la protagonista è sempre anche la buona musica.

Una passione la sua ,per la cucina semplice e genuina della “sua” Roma e l’amore per il quartiere delle sue origini, i Parioli,

Primo incontro con la cucina?

Il primo incontro con la cucina risale alla mia infanzia verso gli 8 10 anni  quando aiutavo mia mamma ma soprattutto mia nonna in cucina a fare la pasta fatta in casa.

Sono nata e cresciuta in una famiglia dove il culto del buon cibo era fondamentale

Conservo ancora il ricordo dei momenti passati con mio nonno paterno al mercato del pesce , gli odori profumi i rumori sono stati parte integrante della mia infanzia.

Più importante l’estetica o il gusto?

L’estetica o il gusto , ti direi il giusto equilibrio di entrambi non bisogna mai sottovalutare il piacere visivo che deve essere sublimato da quello gustativo ovviamente.

Che rapporto hai con i clienti?

Non amo il termine clienti perché lo trovo riduttivo li considero piu’ come ospiti , il mio ristorante é come la mia casa , spesso mi capita che i clienti diventino poi dei veri e propri amici.

Quanto conta il prodotto in cucina?

Il prodotto in cucina é il fulcro attorno al quale tutto ruota, é la base  e che ti permette di perdurare nel tempo, certo la qualità del prodotto da sola non é sufficiente va corroborata con la cortesia , la gentilezza ,l’attenzione ai dettagli e la professionalità e ultima ma non meno importante l’organizzazione. 

Perchè hai deciso di aprire a Milano?

Ho deciso Milano per ragioni di cuore

Come scegli il personale?

Per quanto riguarda la scelta del personale prediligo collaboratori che hanno già una solida esperienza nel settore della ristorazione e poi non le nascondo che vado molto a feeling. Per me é primordiale creare un team coeso e pronto ad fare squadra.

Grazie per il tempo che ci hai dedicato

Leggi Ancora
AttualitàEventiMusicaspettacolo

-Forte dei Marmi- Stagione estiva a Villa Bertelli.

villa bertelli

Con l’avvicinarsi dell’estate si è fatto sempre più intenso il desiderio di metterci di nuovo in gioco e riprendere un cammino iniziato con successo lo scorso anno.

Il tempo che ci separa dalle iniziative del 2020 ha messo duramente alla prova la vita di tutti noi e di conseguenza anche quella di molti artisti; il nostro impegno inderogabile dunque è stato quello di organizzare un percorso fra le arti, per la prossima stagione estiva nel meraviglioso e prestigioso complesso di Villa Bertelli a Forte dei Marmi; un progetto ambizioso, serio, accattivante e di pregio che vuole offrire al territorio e ai suoi ospiti estivi un’oasi piacevole di ristoro per l’anima e per lo spirito in un momento davvero particolare della storia del mondo.

Con queste premesse presentiamo il nostro programma con il quale si prosegue l’obiettivo di alimentare e nutrire la speranza ed il desiderio del bello che alberga in ognuno di noi; un connubio che ci porta direttamente al cuore del nostro modo di concepire le varie forme di arte all’interno di una grande Consonanza in cui risuoni e si amplifichi a dismisura il sapore della bellezza.

La Gran soiréeConsonanze artistiche” del 25 luglio sarà un evento catalizzatore  che, come lo scorso anno, vogliamo dedicare alla memoria di grandi personaggi delle nostre terre divenuti famosi in tutto il globo: l’imprenditore Vando D’Angiolo ed il basso Luigi Roni cui si aggiunge il nome dell’étoille della danza George Bodnarciuc scomparso improvvisamente pochi mesi fa; uomini, imprenditori, artisti che per molti sono stati cari amici ed entusiasmanti colleghi; tre persone che avevano in comune una sconfinata cultura, un’innata eleganza ed una perspicace lungimiranza; tre persone che hanno portato il nome della Versilia, della Garfagnana e più ingenerale di tutta la provincia lucchese nel mondo e sono ricordati da tutti come figure di esempio e rettitudine; tre nomi che risuonano fortemente nei nostri ricordi e per i quali la musica, l’arte ed il bello erano il loro modus vivendi; ecco quindi che il miglior modo per ricordarli ci è sembrato proprio quello dell’intreccio di arti, vivendo insieme a loro una serata indimenticabile.

La risposta di tanti grandi artisti internazionali non si è fatta attendere e, accanto ad essi, confermiamo anche quest’anno, la nostra missione di valorizzare giovani talenti che si intervalleranno con i “big”, in questo cammino estivo..

Tutti gli incontri Consonanze artistiche all’ombra dei lecci saranno momenti di approfondimento e confronto, intervallati da arie d’opera e non – tranne il primo in cui si esibiranno gli artisti di musica pop – eseguite da artisti giovani e promettenti che fanno parte del progetto In-canto promosso da anni dall’Associazione Kreion Versilia.  

Il giardino di Villa Bertelli durante tutta la stagione estiva, sarà inoltre un luogo che accoglierà le opere di scultori che collaborano con i più famosi laboratori, studi artistici, aziende del marmo versiliesi e non per valorizzare con ancora più enfasi il tema delle Consonanze.

Leggi Ancora
AttualitàMusica

VENICE FAKTORY SHOW: Nella puntata di VENERDI 14 Maggio 16 alle 18 su RADIO VANESSA, Ospite Riccardo Nova.

radio vanessa

Nella puntata di Venerdi 14 May 2021

Special Guest: Riccardo Nova

Conducono Federica Palmarin e Alvise Guadagnino

Il celebre e geniale Musicista e compositore , sarà ospite speciale nella trasmissione di avanguardia Veneziana sulle frequenze di Radio Vanessa .

il podcast sempre riascoltabile  dal sito di Radio Vanessa www.radiovanessa.it

CONDUTTORI

Federica Palmarin

Veneziana di nascita , cresciuta tra l’ Italia e Mauritius, nell’Oceano Indiano, e questo non è un dettaglio trascurabile, perchè la curiosità e la creatività che traspaiono dal suo lavoro raccontano di un DNA legato al Viaggio, alla conoscenza di culture, persone, anime del Mondo. 

Anticonformista per antonomasia, amante del bello nella sua più ampia accezione, le sue passioni spaziano tra Fotografia e Arte

Alvise Guadagnino.

Fotografo ADV / Content Creator / Art Director. We Are SocialClaDis – Università di Disegno Industriale – IUAV.

Riccardo Nova

Nasce a Milano (22 Ottobre 1960). Studia flauto e parallelamente composizione al Conservatorio G. Verdi di Milano con Giuliano Zosi e Giacomo Manzoni. Approfondisce i suoi studi con Franco Donatoni a Milano e all’Accademia Chigiana di Siena, dove nel 1989 ottiene il diploma di merito.

La sua musica è stata eseguita dai maggiori ensemble, tra i quali Ictus Ensemble, Ensemble Moderne, Ensemble Intercontemporain, Ensemble L’Itinéraire, Neue Vocalsolisten Stuttgart, Arditti String Quartet, Ensemble Musiques Nouvelles, Alter Ego, Icarus, Quintetto Bibiena ed è stata programmata nelle più importanti rassegne di musica europee tra cui il Festival Ars Musica a Bruxelles, Festival Wien Modern di Vienna, Saison Musicale dell’Ensemble Intercontemporain a Parigi, Saison Musicale dell’Ircam a Parigi, il Festival Présences di Radio France, la Fondazione Calouste Gulbenkian a Lisbona, Festival Archipel di Ginevra, il Tokyo New Music Festival, Festival Agora a Parigi, la stagione dei Pomeriggi Musicali (Milano), Milano Musica, la Società del Quartetto di Milano, la Biennale di Venezia, il Festival Ultraschall a Berlino, il festival ECLAT a Stuttgart, il REC festival a Reggio Emilia.

Che dite può bastare o andiamo avanti ? 😉

Leggi Ancora
Attualitàeconomiaspettacolo

Arturo Artom, Economia, Ingegno e lungimiranza!

arturo artom

Classe 1967 , nasce a Torino Arturo Artom laureato in ingegneria, è un imprenditore italiano che si è impegnato, durante gli anni, nel campo delle telecomunicazioni in Italia

Nel 1993 fonda  la Telsystem, la prima compagnia telefonica privata a fare concorrenza all’allora SIP che di fatto permette per la prima volta  alla neonata Autorità Antitrust ad ottenere l’apertura del mercato.

Grazie a questa sua intuizione divenuta realtà diventa  prima Vice-President di Omnitel e in seguito Amministratore Delegato di Viasat, azienda leader nei servizi di localizzazione satellitare

Nel 2000 crea  Netsystem SpA, società leader a livello europeo per l’ADSL via satellite.

Nel 2004 da vita a Artom innovazione, un fondo che ha lo scopo di stimolare e sostenere tutti gli investimenti volti a coniugare il Made in Italy con la tecnologia.

In continua evoluzione Artom crea nel 2006, la YourTrumanShow Inc., prima società europea nel settore del Web 2.0 costituita direttamente in Silicon Valley, società a cui si deve la creazione dell’algoritmo di video-search.

Un’esperienza in campo innovativo che si è riversata anche nel campo della comunicazione: da anni l’imprenditore anima il Cenacolo Artom,

un format televisivo, dove ospita leader provenienti da differenti settori, dall’arte al design, dall’imprenditoria allo spettacolo, personaggi che raccontano la propria vita condividendo il mix unico di talento e fortuna che li ha portati al successo e si confrontano scambiandosi idee e prospettive sul futuro.

È fondatore di Artom Production per la produzione di documentari sulle eccellenze italiane per il mercato internazionale.

È stato Senior Advisor di Accenture ed è stato membro del Comitato di Presidenza di Assolombardia.

Da sempre vicino a Casaleggio, non ha apprezzato lo spostamento così a sinistra del Movimento 5 stelle, ma è conscio della necessità della real politik.

L’imprenditore è anche Presidente nonché fondatore del Forum della Meritocrazia.

E’ possibile  seguire il manager sul suo account twitter per rimanere sempre aggiornati su di lui.

Clikkando su link sotto riportato potrete leggere La proposta di Arturo Artom : “Banche, trasformiamo tutte le moratorie in prestiti rinegoziati, portando la garanzia al 90%”. pubblicata da La stampa.

CLIKKA

Leggi Ancora
AttualitàcinemaFotografia

Il film “Thunder Woman” è stato selezionato al Volterra Fantasy Film Festival, 2021.

Thunder Woman

Il medio metraggio nel contesto della città di Venezia, diretto da Federica Palmarin Fotografa anticonformista, amante del bello nella sua più ampia accezione del termine che per la regia di questo progetto si è liberamente ispirata a Edward Davis Wood Jr, ( Ed Wood )

interpretato da Paola Fiorido, attrice performer e modella Italiana formata a NY presso l’ acting studio di James Price per approfondire la tecnica di Meisner.

Già selezionato al James Bond Festival in Kentucky, al Chicago Amarcord Arthouse Television Awards,al Best Short Competition a Tokio e a Expo Venice, è stato selezionato al Volterra Fantasy Film Festival, 2021.

Protagonista Un personaggio originale che ricorda Barbarella e i personaggi dei cartoni animati Giapponesi che con leggerezza e autoironia mette in evidenza anche alcuni temi contraddittori tra i quali il problema delle grandi navi che approdano ogni giorno nella città di Venezia che mettono a rischio la sua salvaguardia.


Luigi Benedettini si è occupato del montaggio, del sonoro e della parte grafica dando forma all’ idea e alle riprese della regista.

Il costume di Thunder Woman è stato creato da Augusto Tarantola, il make up è stato studiato da Laura Capitelli.

Fondamentale anche la presenza di Alvise Guadagnino che interpreta un grottesco Vampiro, il gruppo di Robotik Experience per aver fornito uno dei loro magnifici esemplari e ad  Andrea Carlo Cappi per il suo testo scritto.


Credits:
Federica Palmarin
Director

Paola Fiorido Key CastThunder Woman, Actress

Luigi Benedettini Editor

Carlo Cappi Writer

Alvise Guadagnino: Actor, Vampire

Federica Palmarin Producer

Alkimie Tessili, Augusto Tarantola:   Costume

Dario Falzari Dario Faraon.                 Robot
Pablo Vicentini                          Special effect

Laura Capitelli    Make up

Leggi Ancora
1 11 12 13 14 15 21
Page 13 of 21