close

cinema

AttualitàcinemaFotografia

Il film “Thunder Woman” è stato selezionato al Volterra Fantasy Film Festival, 2021.

Thunder Woman

Il medio metraggio nel contesto della città di Venezia, diretto da Federica Palmarin Fotografa anticonformista, amante del bello nella sua più ampia accezione del termine che per la regia di questo progetto si è liberamente ispirata a Edward Davis Wood Jr, ( Ed Wood )

interpretato da Paola Fiorido, attrice performer e modella Italiana formata a NY presso l’ acting studio di James Price per approfondire la tecnica di Meisner.

Già selezionato al James Bond Festival in Kentucky, al Chicago Amarcord Arthouse Television Awards,al Best Short Competition a Tokio e a Expo Venice, è stato selezionato al Volterra Fantasy Film Festival, 2021.

Protagonista Un personaggio originale che ricorda Barbarella e i personaggi dei cartoni animati Giapponesi che con leggerezza e autoironia mette in evidenza anche alcuni temi contraddittori tra i quali il problema delle grandi navi che approdano ogni giorno nella città di Venezia che mettono a rischio la sua salvaguardia.


Luigi Benedettini si è occupato del montaggio, del sonoro e della parte grafica dando forma all’ idea e alle riprese della regista.

Il costume di Thunder Woman è stato creato da Augusto Tarantola, il make up è stato studiato da Laura Capitelli.

Fondamentale anche la presenza di Alvise Guadagnino che interpreta un grottesco Vampiro, il gruppo di Robotik Experience per aver fornito uno dei loro magnifici esemplari e ad  Andrea Carlo Cappi per il suo testo scritto.


Credits:
Federica Palmarin
Director

Paola Fiorido Key CastThunder Woman, Actress

Luigi Benedettini Editor

Carlo Cappi Writer

Alvise Guadagnino: Actor, Vampire

Federica Palmarin Producer

Alkimie Tessili, Augusto Tarantola:   Costume

Dario Falzari Dario Faraon.                 Robot
Pablo Vicentini                          Special effect

Laura Capitelli    Make up

Leggi Ancora
AttualitàcinemaLusso

Nasce “VGroove” Trasporti cinematografici: un Camion chiamato desiderio .

VGroove

.

Parte da Portici la grande sfida per affermarsi nel trasporto cinematografico nazionale-europeo.

Oggi , in un mondo dove tutto sembra essere stato già inventato ,trovare un’idea imprenditoriale davvero buona e innovativa non è semplice, e di sicuro nulla va lasciato al caso , ma  richiede tanta analisi e tanto studio il tutto coadiuvato da  esperienza, spirito di osservazione, curiosità, e una solida preparazione in campo economico, finanziario e di business.

Competenze non proprio facilissime da trovare.

L’idea  vincente e innovativa  arriva dai cugini Mariagiovanna De Angelis, insieme al marito Fabio Telese gestisce la società di trasporti VRent, e al regista Edoardo De Angelis, titolare della società di produzione O’ Groove, che hanno deciso di fondere due mondi diversi.

Il regista di Portici, in più di un’occasione ,chiacchierando con la cugina, si era lamentato per la mancanza di comfort per gli attori e gli addetti ai lavori durante la realizzazione di film.

Nasce da questa esigenza la volontà di  realizzare camion confortevoli quasi a sostituire il backstage di  un set cinematografico con tutti i suoi comfort.

Sono stati così realizzati 10 prototipi, dal camerino per il primo attore al box per l’elettricità, fino alla sala “Trucco e parrucco”.

Ovviamente la progettazione degli spazi interni è stata frutto dei molti colloqui fatti  con gli stessi addetti ai lavori per capire le esigenze di ognuno di loro.

Solo dopo si è proceduto con l’allestimento dei camerini di lusso, arredati dallo scenografo Carmine Guarino che ha selezionato prodotti di alta qualità e tutto è stato costruito “Tailor made “e curato nei minimi particolari..

Un’idea che nasce dall’esigenza di migliorare un servizio.

Il ‘Set cinematografico viaggiante’ è già in uso a produzioni importanti, quali Pico Media, che attualmente sta girando un film con Sergio Castellitto. Attori e addetti hanno molto apprezzato i camerini mobili”.

Il segreto del successo di  V-Groove è da ritrovare anche nella scelta di  importanti partnership che permettono ai  mezzi  di essere  gli unici trasporti cinematografici con rifiniture di lusso e servizi esclusivi frutto di una scelta selezionata da parte della  Beatrice Gigli Communication, che si occupa delle Relazioni Pubbliche.

Food, libri, cataloghi e opere d’arte, accessori ricercati, fragranze e cosmetici di nicchia, vini e birre aromatizzate, viaggi, e molto altro.

Alcuni tra i partner selezionati  direttamente da Beatrice Gigli per offrire il massimo confort a troupe e attori sono: Pastificio Rummo con una selezione di pasta, Boellis e Panama 1924 con i loro prodotti e fragranze di nicchia, la 7ettanta6ei Gallery di Milano con cataloghi e opere d’arte , E.Marinella, Manifattura Chiaravalle con i suoi prodotti aromatizzati al tabacco (cioccolato, birre e caffè), le birre 4:20 the club e i risotti di Pronti via, Carthusia Capri con  i profumi e saponi. 

VGroove Un binomio impreditoriale unico nel suo genere

Leggi Ancora