close

Eventi

AttualitàDesignEventi

Forte dei Marmi: Sabato 24 Luglio ore 18 EKAROS – Interior Design Ospita Patrick Abbattista e Pierre Gonalons, designer internazionali.

EKAROS – Interior Design

Sabato 24 Luglio dalle 18

Rossella ed Ekaterina, Interior designers, titolari di EKAROS – Interior Design nel cuore storico di Forte dei Marmi Piazza Marconi, ospitano i due designer internazionali Patrick Abbattista e Pierre Gonalons che contribuiscono da tempo al successo dell’azienda Masiero da sempre contraddistinta da una manifattura esclusivamente Made in Italy, con particolare attenzione ai materiali di alta qualità, una capacità tecnica di sviluppare soluzioni su misura unica nel panorama internazionale e una grande passione per la tecnologia ed il design.

Il design è di fatto un’esperienza, non esiste mai da solo.

Richiede interazione, risolve un problema, crea opportunità, stabilisce connessioni.

Per Patrick Abbattista Fondatore & CEO di Design Wanted, fondamentale è il metodo. Poi, le abilità tecniche dei designer, ciascuno per la propria area di competenza (industrial, visual, etc.), servono a tradurre in prodotto o progetto tale pensiero.

Pierre Gonalons è un designer e architetto di interni con sede a Parigi. Cresciuto a Lione in una famiglia di origine italiana, sviluppa molto presto un gusto spiccato per la storia dell’arte e per il patrimonio culturale francese.

Sarà un piacere conoscere e dialogare con chi ha trasformato una passione in una brillante carriera..

ORE 18 Piazza Marconi 4 Forte dei Marmi

Leggi Ancora
EventiMusicaspettacolo

-Forte dei Marmi-Villa Bertelli- Venerdi 23 Luglio ore 21,30, Un’intera opera lirica di Puccini : “Quel folletto è Gianni Schicchi”

Villa Bertelli

Venerdì 23 luglio ore 21.30 Giardino dei lecci Villa Bertelli

Ingresso a pagamento 10 euro.

Necessaria prenotazione 0584 787251

Tredici cantanti accompagnati dal Maestro Cesare Goretta grande profusione di arte e professionalità

La rassegna Dante 700 in Villa di Villa Bertelli a Forte dei Marmi proporrà un’importante serata canora, dedicata alla lirica, una gustosissima commedia in musica, l’unica opera “buffa” di Puccini, presentata in forma semiscenica, con l’accompagnamento del pianoforte.

Quel folletto è Gianni Schicchi e va rabbioso altrui così conciando – l’opera in un atto di Giacomo Puccini su libretto di Giovacchino Forzano, basato su un episodio del Canto XXX dell’Inferno di Dante (vv.22-48).

La composizione fa parte del Trittico.

Imponente e prestigioso il numero degli artisti che salirà sul palco, accompagnati al pianoforte dal Maestro Cesare Goretta, che ha curato l’organizzazione dell’evento con grande impegno per professionalità e dedizione.

Lo spunto di questo atto unico è tratto dal XXX canto dell’Inferno, in cui l’ombra smorta e nuda del falsario Gianni Schicchi corre a destra e a manca azzannando le altre anime al collo.

Questa la condanna per i falsari di persona.

Una curiosità :

La prima assoluta ha avuto luogo il 14 dicembre 1918 al Metropolitan di New York.

Leggi Ancora
EventiFood & BeverageLussospettacolo

Botta e risposta con Giulio Calvi, per gli amici Giulio “Sold out”!

www.giuliocalvi.com

Un ruolo fondamentale per chi vuole vivere la giusta atmosfera o organizzare la serata perfetta è quello del Pr, ma nel senso più ampio del termine:

Il Pr oggi è fondamentale, perché non solo conosce i locali giusti, ma soprattutto cosa cerca il cliente.

Milano per Giulio Calvi è da sempre fonte di ispirazione.

Un PR che si rispetti non può non essere stato per anni un assiduo cliente di club, discoteche, i migliori ristoranti perché solo così si può comprendere cosa manca, e come risolvere i problemi e proprio da qui nasce la decisione di diventare protagonista nell’organizzare la giusta experience per tutti coloro che si affidano a lui per trovare il giusto cocktail tra divertimento, ottimo cibo e musica spettacolare.

Inutile dire che la sua più grande passione è l’organizzazione degli eventi per questo ha fondato Sciobiz.

Maniaco della perfezione, consapevole che non esista, ogni volta che organizza una serata ci arriva sempre vicinissimo.

Da quando ha deciso di occuparsi in prima persona del divertimento dei suoi amici e clienti  ha  costruito incredibili connection  con locali, clienti, personale , regola fondamentale per  poter garantire sempre il massimo a chiunque si affidi a “Giulio Sold Out”

Abbiamo fatto quattro chiacchiere con Giulio Calvi, il tempo di un caffè per conoscerlo meglio.

Quando hai iniziato a seguire i locali?

Da 12 anni

Quali sono le caratteristiche fondamentali per un locale di successo?

L’accoglienza lo staff  e la location e il tipo di clientela e non ultimo, un’ottima proposta musicale.

Com’è cambiato il mondo dei locali negli ultimi 10 anni?

 In maniera totale c’è più attenzione ai particolari 

Un aneddoto che ricordi con il sorriso?

Io sorrido sempre 

Qual è la città più difficile per il tuo lavoro?

Nessuna se sai lavorare bene.

Quali sono le caratteristiche che deve avere un buon pr?

Per aver successo in questo lavoro devi essere stato prima cliente di locali/ristoranti questo ti permette di dialogare molto meglio con la clientela sai come soddisfare le loro esigenze 

Che rapporto hai con i titolari dei locali che segui?

Ottimo anche perché io lavoro in strutture di alto livello come il TWIGA di Forte , ARMANI Privè , Emporio Armani Restaurant, PARIOLI Milano

Che rapporto hai con i clienti ?

Ottimo mi piace che siano tutti contenti e sono molto attento alle loro esigenze 

Pregi e difetti del mondo dei locali?

Dipende da che tipo di locale tutti hanno i loro difetti ma nei posti dove collaboro sono più i pregi 

Quanto conta la comunicazione nel tuo lavoro?

Fondamentale devi interagire sempre 

Che rapporto hai con i social?

Buono anche se il rapporto umano è fondamentale 

Grazie per la tua disponibilità, e spero di non doverti sentir dire quando ti chiameremo, mi dispiace :“SOLD OUT”.

www.giuliocalvi.com

Leggi Ancora
EventiMusica

Ferrara sotto le stelle serata del 3 Luglio Mecna

Mecna

Sabato 3 luglio il Parco Massari ha ospitato Mecna, una delle voci più importanti della scena rap italiana, capace di raccontarsi in modo intimo e personale attraverso produzioni eleganti, caratterizzate da tappeti elettronici e atmosfere soffuse che unite alle liriche autobiografiche

ma mai autoreferenziali creano uno stile inedito e inconfondibile, come ha dimostrato ancora una volta nel suo ultimo successo discografico Mentre Nessuno Guarda e nei recenti singoli Soli Mille Cose.

Foto di Sara Gautier

Leggi Ancora
eccellenze italianeEventiLusso

Ekaros – Interior Design OPEN SUMMER PARTY 3 LUGLIO 2021 ore 18.00.

Ekaros - Interior Design

COCKTAIL, MUSICA DAL VIVO E BRAND ITALIANI

Sabato 3 luglio dalle ore 18:00 Rossella ed Ekaterina, Interior designers, inaugurano il nuovo showroom di EKAROS – Interior Design nel cuore storico di Forte dei Marmi Piazza Marconi, 4. Protagonista della serata insieme ai luxury brands italiani sarà Jonathan Kashanyan. noto personaggio televisivo e conduttore radiofonico.

Durante l’evento verranno presentate diverse aziende italiane legate all’home dream, tra cui CorteZari, sponsor ufficiale, che fin dagli anni ’60 progetta e produce soluzioni di arredo di lusso dal gusto classico e contemporaneo.

Nella location saranno presenti anche le splendide composizioni di fiori artificiali di VGNewtrend miscelate a lampade e complementi d’arredo di Masiero, Karman, Adriani e Rossi e Le porcellane, che da sempre si distinguono per la qualità e il loro stile unico.

Ogni senso sarà appagato in questa evento in cui i marchi di home fragrance presenti in boutique proporranno un’esperienza olfattiva per evocare emozioni e ricordi di Ekaros accompagnati dalla melodia della chitarra classica con un flute tra le mani.

Piazza Marconi 4 – Forte dei Marmi

Ore 18 00
www.ekaroshome.i
t

0584 332309Invia

info@ekaroshome.it

Leggi Ancora
AttualitàEventispettacolo

Al Teatro Comunale di Ferrara “Claudio Abbado” è andata in scena il 15 Giugno “Norma”, per la regia di Maria Cristina Osti

Claudio Abbado

La lirica torna a teatro con un’opera affascinante, che ha regalato emozioni che non si possono spiegare a parole… ma ci pensa il linguaggio del cuore.

Norma di Vincenzo Bellini, su libretto di Felice Romani, è andata in scena martedì 15 giugno al Teatro Comunale di FerraraClaudio Abbado”, per la regia di Maria Cristina Osti.

Una produzione Fondazione Teatro Comunale di Ferrara in coproduzione con Associazione Parma e OperArt APS e Fondazione Teatro “G. Borgatti” di Cento.

Oltre a Renata Campanella e Fabio Armiliato nei panni rispettivamente di Norma e Pollione, Yulia Merkudinova è Adalgisa, Alberto Bianchi Lanzoni è Oroveso, e poi Vittoria Brugnolo (Clotilde), Stefano Colucci (Flavio), Diana Rivaroli e Francesco Ferri (Due Fanciulli), Daniela Patroncini e Paolo Garbini (Mimi). Gli attori sono di Operiamo e Casa della Musica e delle Arti. Le scene sono a cura di Alessandro Ramin, le luci a cura di Marco Cazzola.

Direttore di scena è Kaori Suzuki. Lo spettacolo vedrà la presenza anche dell’Orchestra Città di Ferrara, che suonerà dal vivo. Direttore d’orchestra è Lorenzo Bizzarri, con il Coro “G. Verdi” di Ferrara diretto da Mirko Banzato.

Rilevante in Norma, per la regista Maria Cristina Osti, è la metamorfosi femminile nell’opera.

 “Nel settimo centenario dalla morte di Dante Alighieri l’opera belliniana rievoca in sé la Commedia dantesca permettendo ad ognuno di riconoscere l’umanità che circonda entrambe le opere. L’inferno è vivo, umano, tangibile, violento e passionale così come il mondo che troviamo in Norma” spiega Maria Cristina Osti. “La libertà individuale, che sta nella capacità di scegliere tra le diverse strade, ha come conseguenza una assunzione di responsabilità.

Nulla è casuale come la bufera finale dettata dalla scelta della morte come ultimo sacrificio, perseguendo quella libertà di cuore che vince ogni ragione. Il conflitto interiore di Norma è per lei un Purgatorio: disposta a sacrificare il bene più prezioso, i figli, per punire la fellonia di Pollione e il suo peccato” prosegue la regista. Per Osti “è il trionfo del femminile: generosità, rinuncia, sorellanza, riscatto, sacrificio sublimato nella catarsi paradisiaca finale”.

SIMBOLOGIA DELLA METAMORFOSI FEMMINILE NELL’OPERA

Note di regia di Maria Cristina Osti

Nel settimo centenario dalla morte di Dante Alighieri l’opera belliniana rievoca in sé la Commedia dantesca, permettendo ad ognuno di riconoscere l’umanità che circonda entrambe le opere. L’inferno è vivo, umano, tangibile, violento e passionale così come il mondo che troviamo in Norma. Questo è stato lo spunto per gli elementi scenografici narrativi: un grande albero rievoca la metamorfosi dei suicidi che avendo rifiutato il loro corpo, sono costretti ad essere una inferiore forma di vita (vermo reo che l’mondo fora): risale dagli inferi, caratterizzata dalle sue tre facce, una corporeità prorompente con grandi ali scure tali da inglobare il bene quale ribaltamento di tutti i valori. Vedremo il signore d’inganni, Loki, il non demonio cristiano, dio della grande astuzia e della distruzione pronto per un gioco seduttivo del male nei confronti di Norma, sino ad indurla a non riuscire a porre freni ai suoi istinti entro il limite prefissato dalla ragione.

La libertà individuale, che sta nella capacità di scegliere tra le diverse strade, ha come conseguenza una assunzione di responsabilità. Nulla è casuale come la bufera finale dettata dalla scelta della morte come ultimo sacrificio perseguendo quella libertà di cuore che vince ogni ragione.

Il conflitto interiore di Norma è per lei un Purgatorio: disposta a sacrificare il bene più prezioso, i figli, per punire la fellonia di Pollione e il suo peccato. Altro fondamentale simbolo è la Luna, lo strumento cosmico che segna il cammino del “viator” ed è profondamente legata al ciclo della nascita, della morte, della fertilità femminile, dell’io nascosto, dell’esoterico, dell’eterno ritorno. La scelta di Norma induce la Luna, saggezza celata, a coprirsi per lo sdegno. Nella veglia nascosta sui suoi figli, la Luna, simbolo di ambivalenza (vita e morte), rimane regina madre, sacerdotessa, pronta al suo inizio passivo; è colei che detta i segni del cielo avvolgendo tutte le facce di Norma.

E’ il trionfo del femminile: generosità, rinuncia, sorellanza, riscatto, sacrificio sublimato nella catarsi paradisiaca finale.

a Cura di Sara Gautier

Leggi Ancora
ArteEventi

Domenica 13 giugno ore 18.00 Forte dei Marmi, Villa Bertelli presenta: Il fascino segreto di Tiziano a cura di Francesca Rachel Valle.

Tiziano

Torna il meraviglioso mondo dell’arte a Villa Bertelli,  con l’incontro Il fascino segreto di Tiziano, a cura della storica dell’arte Francesca Rachel Valle, in programma domenica 13 giugno alle 18.00 nel Giardino dei lecci, nell’ambito della rassegna L’altra Villa, promossa dal Comitato di Villa Bertelli a Forte dei Marmi.

Un viaggio interiore, attraverso la pittura di Tiziano Vecellio, pittore veneziano, che insieme al conterraneo Giorgione, è l’inventore del tonalismo veneto. Imprenditore, amato dai potenti della sua epoca, segna il passaggio del linguaggio iconografico rinascimentale ad una visione più moderna, proiettata verso l’uomo contemporaneo. Francesca Rachel Valle, con il consueto garbo e la riconosciuta competenza, parlerà della grande capacità tecnica e inventiva di questo immortale artista, che ha il merito di essere riconosciuto come autore internazionale, eppure la sua grande forza espressiva si manifesta come una visione più intima dei personaggi ritratti.

Un elegante invito alla scoperta di un lato inedito della sua arte.

Evento promosso e sponsorizzato da Giulio Garsia Financial Advisor. Ingresso libero. Necessaria prenotazione 0584 787251

Leggi Ancora
ArteEventi

Correlazioni – Legami di Rame installazione collettiva , Milano 4-6 Giugno Stecca 3.0

Correlazioni - Legami di Rame

Dal 4 al 6 Giugno 2021 l’installazione collettiva CORRELAZIONI – Legami di RAME sarà esposta presso La Stecca 3.0 in via De Castillia 26, Milano. L’installazione, frutto di una call lanciata nei mesi scorsi dall’associazione di promozione sociale LeArtiPossibili, è composta da un totale di 593 lastrine di alluminio anodizzato rame di misura 15 x 15 cm, realizzate da 37 artisti e creativi e 25 gruppi provenienti da strutture di riabilitazione, aggregazione e istituti scolastici di vario grado.

L’intento dell’associazione LeArtiPossibili, costituita nel 2015 da Francesca Bagnoli e Cristina Ghiglia a cui si aggiunge successivamente Fiorenza Giuriani, è infatti quello di unire la tematica artistica a quella sociale in uno scambio proficuo di saperi e metodologie che portano i partecipanti a sperimentare un livello di crescita reciproca.

A questo scopo, durante le giornate di esposizione sarà possibile partecipare all’atelier artisticoOpen heART rivolto a tutti coloro che desiderano immergersi maggiormente nell’esperienza visiva dell’installazione sperimentando direttamente l’uso dei materiali artistici, con particolare attenzione alle persone con fragilità e ai gruppi provenienti da strutture del territorio.

L’atelier sarà condotto da esperte figure di conduzione per offrire un luogo vivo di accoglienza e partecipazione in cui sperimentare e sperimentarsi liberamente, senza giudizio e pregiudizio, permettendo un incontro senza barriere tra normalità, diversità e disabilità. L’atelier è a partecipazione gratuita, resa possibile grazie alla buona riuscita della campagna di crowdfunding attivata nei mesi scorsi.

L’atelier sarà organizzato su turni e regolato rispettando le normative di sicurezza attualmente vigenti: uso obbligatorio della mascherina, tracciamento, sanificazione dei materiali artistici a ogni turno. Per partecipare è necessario prenotarsi scrivendo a openheart@leartipossibili.it

Orari turni di accesso:
10.30 – 11.20 | 11.30 – 12.20 | 14.30 – 15.20 | 15.30 – 16.20 | 16.30 – 17.20 | 17.30 – 18.20
Numero massimo di partecipanti per turno: 8 persone 
Presenza fissa di due figure di conduzione 

Per maggiori informazioni consultare il sito www.leartipossibili.it.

Partecipano:

Antonella Agosti, Laetitia Autrand, Francesca Bagnoli, Camilla e Gaia Baresi, Cornelia Bernardi, Carla Borghetti, Giancarlo Bosini, Valeria Brando, Mariagrazia Canale, Raimondo Colantonio, Antonio Cuoccio, Elisabetta Cusato, Elena D’Andrea, Simona Fantappiè, Angela Grazia Galletto, Cristina Ghiglia, Fiorenza Giuriani, Laura Guilda e Johan, Elvira Impegnoso, La Chigi, Christian Moretti, Agostina Pallone, Roberta Petrangeli, Eliane Piccardi, Roberta Pozzi, Nicoletta Ranieri, Luisa Rapizzi, Viviana Ravelli, Davide Romagnoni, Alessia Saleri, Daniela Santucci, Angelo Scardino, Maria Cristina Tebaldi, Maria Tenore, Giusi Velloni, Ada Eva Verbena, Francesca Volponi

Associazione Volontaria Arcobaleno Centro Salesiano, Atelier delle Fate, Atelier I Sottosopra, Casa Monica Crescini, CDD San Donato, CDI Buccinasco, Centro Armonia – Atelier Armonico, CPIA Heine – Pontano – Satta, Centro d’Arte – Fraternità e Amicizia, Ghignomai,

IC Arcadia Scuola Popolare – 1 C – 1D – 2D – 5A, ICS Franceschi – 1 E, IISS G.Greggiati, Impronte Diverse, CD L’Aquilone, Fondazione Aquilone – Ricreattivamente, L’Arcobaleno Onlus, Mater Gratiae

LeArtiPossibili

installazione collettiva
CORRELAZIONI – Legami di RAME

da venerdì 4 a domenica 6 Giugno 2021
dalle 10.00 alle 19.00

La Stecca 3.0
via G. De Castillia 26, Milano

INFO:
LeArtiPossibili

Associazione di Promozione Sociale
www.leartipossibili.it
leartipossibili@gmail.com
 
UFFICIO STAMPA:
M2F Communication

m2fcommunication@gmail.com
3491509008 – 3478023461
Leggi Ancora
EventiMusica

Forte dei Marmi -Villa Bertelli Sabato 29 maggio 18.00 – Giardino d’Inverno – Le più belle canzoni di Mia Martini…. musica e ricordi…

mia martini

Sabato  29 maggio con inizio alle ore 18.00, nel Giardino d’Inverno va in scena Le più belle canzoni di Mia Martini… musica e ricordi con Andrea Caciolli, Gianna Bigazzi e Ciro Castaldo, uno speciale pomeriggio, nel ricordo della grandissima interprete della musica italiana prematuramente scomparsa.

Sabato si parlerà  di musica, ricordando uno straordinario personaggio come Mimì Martini, che ha lasciato una grande memoria nella storia musicale del nostro Paese.

Toccherà al Maestro  Andrea Caciolli a far rivivere al pianoforte  i brani più conosciuti del repertorio di Mia Martini.

Accanto a lui, sul palco, il giornalista Enrico Salvadori, conduttore del cartellone, intervisterà il professor Ciro Castaldo tra i massimi biografi di Mia Martini che da oltre trent’anni si occupa di raccontare la storia e la produzione musicale di Mimì.

Castaldo è autore del libro “Cocktail Martini” sulla storia della cantante.

A ricordare l’indimenticabile figura di Mimì non poteva mancare Gianna Albini Bigazzi, moglie di Giancarlo Bigazzi.

Quest’ultimo è stato il grande compositore, che ha fortemente creduto nelle qualità di Mimì scrivendo per lei canzoni memorabili. Tra loro un amore professionale a prima vista e Mimì è stata a lungo ospite della casa dei coniugi Bigazzi, sia sulle colline fiorentine, che in Versilia.

Ed è lì che sono nati pezzi indimenticabili come Gli uomini non cambiano, che nel 1992 segnò il trionfale ritorno a Sanremo di Mia Martini ma anche Rapsodia, Lacrime, Versilia.

L’incontro si svolgerà nel Giardino d’Inverno di villa Bertelli, con ingresso libero e nel pieno rispetto delle norme anti Covid.

È necessaria la prenotazione allo 0584 – 78.72.51

Radio Bruno Toscana è radio partner di “Parliamone in villa”.

Leggi Ancora
1 2
Page 1 of 2