close

Eventi

EventiMusica

Milano “Venerdì 23 settembre ore 17:00 il Recital del Pianista Andrea Bacchetti con la partecipazione eccezionale del Soprano Dominica Zamara.

Dominica Zamara

Presso la prestigiosa Villa Litta di Viale Affori 21 a Milano le Serate Musicali e l’Associazione culturale Opera Symphony Orchestra offriranno alla cittadinanza un concerto di musica classica con repertorio da Bach a Debussy in chiave recital del pianista Andrea Bacchetti con la partecipazione straordinaria del Soprano polacco Dominika Zamara..

Informazioni e prenotazioni a eventi2018g@libero.it

Leggi Ancora
EventiFood & Beverage

Anantara di Palazzo Naiadi, ecco la nuova stagione! Birthday Party di Maria Rosito, ricomincia il sogno…

Maria Rosito

Un evento nell’evento. Un nuovo inizio per dare continuità a una storia che da anni regala emozioni a romani e turisti.

Sulla terrazza del celebre ristorante Tazio, nella suggestiva location dell’hotel Anantara Palazzo Naiadi, si è svolta la festa di compleanno dell’Executive Manager Maria Rosito: un party in grandissimo stile, dove la gioia ha sposato l’eleganza, la dance ha incontrato l’alta cucina e le candeline spente hanno fatto da cornice al rilancio della stagione autunno/inverno della ristorazione gestita da Niko Sinisgalli (il compleanno di Maria è stato l’8 settembre, ma la data della festa è stata posposta a sabato 17 settembre, che è vicina alla data che quest’anno segna la chiusura della terrazza Posh, il 30 settembre). L’evento che ha visto la partecipazione di oltre 300 persone tra amici, volti noti della tv, attori e politici è stato un vero e proprio happenig di settembre.

Infatti, il panoramico rooftop con vista sulla Roma storica di Piazza della Repubblica ha una vista da far strizzare l’occhio. La location invernale di Tazio invece presto inaugurerà il cambio stagione con un nuovo look. Al “Disco Birthday Party” di Maria Rosito sono intervenuti 2 Dj, uno ufficiale di Redbull Cristian Marras a bordo piscina e l’altro dj Brando nella sala grande. Gli invitati in un look trendy chic si sono intrattenuti fino a notte inoltrata deliziati anche dal menu dei piatti più gettonati del ristorante Tazio. Un menu a base di pesce, ma che richiama anche alla tradizione lucana di Maria con la famosa pasta Don Mario, un piatto registrato da lei.

E proprio per il piatto forte dello chef Niko Sinisgalli, il piatto che ha portato il suo nome all’estero, c’è da sottolineare una novità assoluta. L’avvio della commercializzazione della scatola delle meraviglie: tutti gli ingredienti per fare a casa un piatto da oscar (Il sugo è già pronto. Basta cuocere la pasta

Leggi Ancora
EventiFood & BeverageSenza categoria

Trastevere: “I segreti in un Calice”, giorno 20 Settembre dalle ore 20.

I segreti in un Calice

Iniziano nuovamente i percorsi de “I segreti in un Calice”, giorno 20 Settembre dalle ore 20, con “La Sicilia tra Profumi e Parole” nella storica location a Trastevere di Bacco a Piazza Giovanni della Malva lo chef Andy Luotto ai fornelli darà vita ad uno show cooking con prelibatezze siciliane, Luca Valdemone racconterà sussurrando le sue poesie improntate sulla storia del vino e del cibo siciliano,

Roberta Marchese Ragona racconterà il vino con i suoi segreti: il catarratto di Gaetano Di Carlo ” Lu ” della di Corleone vicino Palermo e dell’azienda e il Nero D’Avola della cantina Marabino al Sud della Sicilia nella zona di Pachino

Un incontro di profumi di cibo e sentori di vino in una delle piazze storiche di Roma, Trastevere

Vi aspettiamo …. Tra Profumi e Parole

Per prenotazioni 3666672133

3899484851

Leggi Ancora
EventiMusica

CONCERTO “IL TEOREMA DELLE COSE SEMPLICI”: LUNGOTEVERE AMMALIATO Ospiti e passanti rapiti dalle note di Resiliente.

CONCERTO “IL TEOREMA DELLE COSE SEMPLICI”

A Roma, l’evento musicale “Il Teorema delle cose semplici”, fa scrosciarefragorosi applausi non solo da parte dagli ospiti del Lian Club, ma anche dal pubblico di romani e turisti presenti sui ponti e sulle rive del Lungotevere. Il cantautore Resiliente incanta i passanti che, rapiti dalle sue note, rallentano pian piano il passo, per poi fermarsi… e lasciarsi trasportare.

L’imperturbabile scorrere delle acque sul letto del fiume si attenua, abbandonandosi al dolce cullare diemozionanti melodie, colonne sonore delicate e imperiture di Alessandro Michisanti, in arte Resiliente. Un’eterna Roma sempre più affascinante e un Tevere ancor più suggestivo avvolti in un pentagramma di seducenti vibrazioni che fermano tempo e spazio.

Il progetto artistico Il Teorema delle cose semplici del musicista Resiliente nasce durante i giorni d’isolamento del lockdown. Giornate scandite, con vigore e forza, dal tempo che scorre sempre uguale e da momentipermeati di dubbi, paure e… speranze.

Due anni e mezzo fa l’uscita del primo brano Un mondo che non c’era (regia e animazioni di Michele Chessa). Una riflessione sul mondo atteso e immaginato dopo la pandemia, attraverso la quale l’artista si chiede quanto questa esperienza così forte, può rappresentare un’occasione per rinascere oppure un ennesimo motivo per sprofondare e guardare a un futuro senza luce (https://www.youtube.com/watch?v=TpcetJlyXmg).

Da quel brano in poi si susseguono due anni importanti per la nuova fase artistica di Resiliente. Sono giorni intensi, momenti ricchi di riflessioni, attimi di pensieri profondi, trasformazioni e, soprattutto, di scrittura. Compone venti brani totalmente nuovi, arrangiati e prodotti nel suo studio. Resiliente esce da quei vecchi schemi compositivi, seppur importanti per la sua crescita artistica, che avevano contrassegnato gli anni come autore per diversi artisti interpreti.

Fondamentalmente a me piace scrivere. Mi è sempre piaciuto. Questo mi fa sentire libero e autentico.

Resiliente si sente libero di creare e mettere in parole e musica quello che prova. Nel tempo ha capito, sulla propria pelle, quanto la musica abbia avuto nella sua vita un grande potere trasformativo e quanto sia oggi per lui un mezzo per plasmare soprattutto il dolore e le macerazioni interiori. La musica lo rapisce e, allo stesso tempo, gli restituisce l’appagamento della piena sintonia con se stesso e l’Universo.

La presentazione del progetto artistico Il Teorema delle cose semplici è la giusta conclusione di un percorso cadenzato come autore, compositore, arrangiatore e producer. Il pezzo mancante che trova la sua naturale collocazione in un puzzle costruito con dedizione e rinnovata pacificazione interiore. È la finalizzazione naturale di una narrazione musicale iniziata tra le paure e le umane fragilità d’inizio pandemia, la voglia di acquisire più autenticità e di scrivere musica e parole con candida spontaneità. Unitamente sboccia il desiderio di condivisione delle note che scaturiscono dal cuore e dall’anima, senza sovrastrutture e inutili orpelli.

Brani che inducono a riflettere, a guardarsi dentro… e mirare al futuro.

Il concerto, articolato nell’esecuzione di quattordici brani (tra quelli già pubblicati negli ultimi due anni e mezzo e altri totalmente inediti), è stato volutamente costruito con sonorità semplici e una band minimale. Il titolo del concerto, infatti, Il Teorema delle cose semplici, non a caso, nei brani rispecchia la naturalità e l’immediatezza dei temi trattati sui quali c’è ben poco da teorizzare: dall’accettazione del dolore e della propria distruttività come passaggio trasformativo ed evolutivo, descritti nel pezzo di apertura Un passo indietro, alle consapevolezze rispetto le proprie responsabilità verso il mondo che ci ospita, rappresentati nella melodia L’era glaciale. In Fai pace (https://www.youtube.com/watch?v=jyCcDkb-EDo), per la regia di Valerio Ciucci, troviamo l’impegno necessario per lasciare andare le vecchie identità, i condizionamenti e saper accettare con gratitudine la propria storia personale. Nella canzone Prima di uscire (regia e animazioni di Alessio Galassetti) è delineato il delicato rapporto tra madre e figlio e alla relazione di quest’ultimo con il mondo materno ancor prima di venire al mondo. Questo brano ha visto la collaborazione di Federica Michisanti al contrabbasso, tra i maggiori talenti emergenti del jazz italiano, e di Federica Quaranta al violino elettrico, elemento dell’Orchestra Sinfonica del Festival di Sanremo (https://www.youtube.com/watch?v=p3S2_cC_j6A).

Brani costruiti sui temi della ricerca della propria identità personale, come in Camaleonte e Disco volante, oppure argomenti, cari all’autore, ancor più introspettivi, che vanno in profondità come nella traccia A chi rimane, una riflessione sull’eredità esistenziale da lasciare alle future generazioni, a Capriole, un piccolo fiore sonoro sul tema delle trasformazioni che la vita ci chiede necessariamente di fare ogni giorno: piccoli passi per potersi accettare, evolvere ed essere persone migliori. Sapersi fidare e affidare con fiducia alla vita.

Una menzione particolare a Una Farfalla Blu, brano scritto in onore della memoria della madre, incentrato sul tema della “nuova relazione” che necessariamente viene a stabilirsi con le persone più care dal momento in cui lasciano questo mondo. Il brano è eseguito solamente con chitarra acustica e voce senza l’ausilio della band (https://www.youtube.com/watch?v=R_4Q-Xb3nQ0), regia e animazioni di Giovanni Ricco.

La scelta della location non è casuale. Il Lian Club “galleggia” su un fiume che ha visto scorrere tra le sue acque storie millenarie. La sua terrazza sul Tevere – riservata a un numero contenuto di persone – circondata dalle bellezze incastonate di Roma, rappresenta per Michisanti il luogo ideale per presentare, senza troppo rumore, il progetto personale Il Teorema delle cose semplici.

I premi

Tra i riconoscimenti più significativi di Alessandro Michisanti come autore per interpreti,ricordiamo il Premio AFI 2012 al Festival di Sanremo e il Best European Music Trend 2018 al Kenga Magjike (Tirana). Per le colonne sonore di opere cinematografiche, nel 2016, è vincitore del Merit Award all’Awareness Film Festival di Los Angeles e del Best Documentary all’International Film Festival di Pune (https://www.youtube.com/watch?v=poHrSodbTDc) per il docufilm Chloe a journey through life (regia di Simona Mondello – produzione Raya Visual Art).

Citiamo anche l’ultimo recente lavoro per il cinema: Noi Siamo Alitalia – Storia di un paese che non sa più volare, prodotto da Alessandro Tartaglia Polcini, regia di Filippo Soldi

Le Buone Intenzioni

Ad accompagnare Resiliente nella magica notte romana sulle rive del Tevere, gli amici di sempre, la band de Le Buone Intenzioni, composta da Pietro Quatrini (batteria e percussioni), Valerio Ciucci (basso elettrico) e Ivo Antonio Gabrielli(piano e tastiere).

Un concerto indimenticabile le cui note echeggiano ancora tra i maestosi platani mentre le parole, all’unisono, tuttora ondeggiano con le acque del fiume.

Instagram: resiliente.official e alessandromichisanti

Facebook: Resiliente e Alessandro Michisanti

Youtube: Resiliente Official

Sito web: www.alessandromichisanti.it

Ph. Credits: Melania Stricchiolo

Iolanda Pomposelli

For You Communication

Ufficio Stampa

Phone: +39 347 8759960

E-mail: pressoffice@foryoucommunication.com

E-mail: iolandapomposelli@yahoo.it

 www.foryoucommunication.com

Leggi Ancora
EventiFood & BeverageModa

Il 19 Settembre la Fashion Week arriva al Mercato Centrale Milano, con una performance fuori dagli schemi, “Contemporary Angels”per Yezael by Angelo Cruciani.

"Contemporary Angels"per Yezael by Angelo Cruciani

Lunedì 19 settembre la Milano Fashion Week arriva al Mercato Centrale con una sfilata inclusiva fuori dall’ordinario e aperta non solo agli esperti di settore ma a chiunque sarà di passaggio al Mercato.

Yezael by Angelo Cruciani porterà in scena un fashion show dedicato al benessere personale e alla bellezza contemporanea, oltre i canoni degli standard estetici e sociali.
Yezael è il brand fondato nel 2014 dal fashion designer e artista Angelo Cruciani a Milano, con l’intento di esplorare l’incontro tra gli opposti. Lo fa rivisitando lo stile grunge attraverso l’unione della cultura underground degli anni Novanta con il mondo di oggi, accostando materiali e texture apparentemente incompatibili tra loro e unendo la tecnologia industriale alla sapienza artigianale.

Dopo due giorni di casting libero e accessibile a tutti organizzato lo scorso luglio al Mercato Centrale, sono trentasei i contemporary angels che diventeranno modelli per un giorno e sfileranno accanto ad alcuni nomi noti del panorama artistico nazionale.

Con il Patrocinio del Comune di Milano, lunedì 19 alle ore 19 gli spazi del Mercato si trasformeranno in una passerella interattiva, offrendo uno sguardo a 360° sulla costruzione e sullo svolgimento di una sfilata di moda, con il dietro le quinte aperto agli occhi dei più curiosi.

Qui, la moda ha tutto un altro sapore.

Leggi Ancora
charityeccellenze italianeEventispettacolo

Michael Rothling, Monopoly di Forte dei Marmi: tutto è cominciato da questa foto.

Michael Rothling

Come in tutti i progetti , c’è chi ci crede da subito, chi attende di vedere come va per crederci e chi rimane fermo sulle sue posizioni di scetticismo.

Certo forse neanche Michael Rothling Vice Presidente Dimian e ideatore di questa start Up legata al più famoso gioco da tavolo del Mondo avrebbe mai detto che il Monopoly di Forte dei Marmi  diventasse così virale.

Decine di testate giornalistiche nazionali e regionali dopo 2 anni di Covid nei quali la voglia di stare insieme e di raccontare sembrava scomparsa, hanno seguito con entusiasmo questa cavalcata vincente verso un traguardo che ogni giorno si sposta sempre più in la..

 L’idea di Michael Rothling è di fatto diventato un brand importante anche per eventi e aperitivi e soprattutto il charity sempre presente fin dal primo giorno proprio per volontà di Michael e della Madre , Presidente della Dimian che ha da subito appoggiato l’intuizione del figlio

Nel mese di  settembre verranno consegnati i proventi derivanti da questa gara di solidarietà che il Monopoly di Forte dei Marmi ha guidato e continuerà a guidare.

Gli enti che riceveranno le donazioni  sono la Croce Verde e la Misericordia che nel 2016 tanto hanno fatto per cercare di salvare la vita al Papà di Michael che purtroppo è scomparso troppo presto, Padre al quale ogni iniziativa è dedicata

La Dimian ha donato tantissime bambole del forte ( Nena, come il nomignolo che accompagnava da piccola la madre del giovane imprenditore, il nome del giocattolo dedicato alla perla della Versilia oltre a tanti Monopoly da poter rivendere.

Michael ha ben chiaro come portare avanti questo progetto oggi diventato splendida realtà, sta creando una capsule collection Natalizia in vendita da Farmacia di Ciolo e tantissimi altri sponsor che saranno presenti anche in tantissime associazioni come AUSER , Croce Verde e Misericordia del Forte..

Michael è stato in grado di coinvolgere imprenditori, capitani di Industria, artisti, editori, fotografi , le istituzioni , associazioni e Fondazioni, non ultima la Andrea Bocelli Foundation, personaggi e personalità dello spettacolo e del Jet set ma soprattutto la gente .

Non è un caso che per tutti gli eventi Michael abbia scelto come fotografo ufficiale sia stato Fabrizio Nizza, figlio di Raffaele Nizza “Paparazzo” degli anni d’oro della Versilia che attraverso i suoi scatti ha raccontato un epoca.

Il Direttore Italia della Hasbro, depositaria del brand Monopoly, si è congratulato ufficialmente con Michael per come è stato in grado di riportare ai vertici di notorietà il già famoso gioco da tavolo.

Proprio insieme alla multinazionale Hasbro l’imprenditore sta studiando la seconda edizione per forte dei marmi nella quale scatola e tappeto subiranno un restyling  

Una curiosità: anche la meravigliosa Isola di Capri non è rimasta insensibile al fascino del Gioco da tavolo più noto al Mondo….

Siamo sicuri che da lassù qualcuno osservando quanto Michael si sta dimostrando capace di creare , stia sorridendo …

Leggi Ancora
AttualitàcharityEventi

Charity: “Monopoly-un giorno a Forte dei Marmi” raccolta fondi a favore della Andrea Bocelli Foundation.

monopoly di forte dei marmi

I locali di “Real Estate Advisor” & “Roma Imperiale Luxury Services” di Fabrizio Zanetti, eccezionale padrone di casa, hanno ospitato la serata dedicata alla raccolta fondi a sostegno di uno dei progetti della “Andrea Bocelli Foundation”, in particolare la ricostruzione della scuola Ipsia Frau di San Ginesio, nella Marche, distrutta dal terremoto del 2016.


I fondi raccolti sono arrivati da donazioni spontanee dei presenti, ma soprattutto dalla gara di solidarietà che ha visto come protagoniste le opere di diversi artisti,  messe a disposizione dalla galleria “Laura Tartarelli Contemporary Art” di Pietrasanta che ha proposto un opera del giovane talento Martin Lucchini e un quadro di Sabino Galante e dalla multinazionale Dimian, promotrice del Monopoly di Forte dei Marmi e curate da InTown -Versilia e Exit Urban Magazine dell’editore Alessio Musella.

Sono state realizzate 6 serigrafie in edizione limitata, realizzate ispirandosi al Monopoly da Tina Bellini, Francesca Falli, Felipe Cardena, Mario Vespasiani, Milena Quercioli e Matteo Dropsy.

La musica dal vivo è stata affidata a Rick Hutton e alla sua band, popolare musicista britannico che ha suonato con Stevie Wonder, Paul McCartney e George Harrison, David Bowie, Eric Clapton, U2, Spandau Ballet, Eurythmics, Tina Turner, Boy George, Depeche Mode …

La gara di solidarietà ha visto tra i protagonisti l’imprenditore Arturo Artom che si è aggiudicato la serigrafia dedicata al Monopoly realizzata da Dj Dropsy, uno dei veterani del djing italiano presente sulla scena dagli albori.

Attivo nella diffusione della cultura hip hop sin dal 1988, è stato fra i primi graffiti writers italiani, ha fatto il suo primo pezzo a 14 anni con la tag Drop Ckc.

Alfio Bardolla, invece si è aggiudicato l’opera di Milena Quercioli. artista Milanese che ha esposto in tutto il Mondo..

Inutile dire che ogni serigrafia ha trovato il suoi estimatori.

L’organizzazione dell’evento è stata impeccabile , ogni dettaglio curato nei particolari, grazie alla zelante attenzione di Fabrizio Zanetti e il suo team.

Per l’occasione Luis Franciacorta ha realizzato e donato 3 bottiglie personalizzate alla Real Estate Advisor” & “Roma Imperiale Luxury Services, Monopoly Forte dei Marmi ed alla “Andrea Bocelli Foundation”.

Nel corso della serata sono intervenuti  Veronica Berti Bocelli, il presidente della ABF Stefano Aversa, l’architetto Tiziano Lera, il brand ambassador internazionale Niccolò Cesari oltre alle autorità locali, numerosi artisti, influencer , industriali, manager…

Da Pasqua  ad oggi Michael Rothling vice Presidente della Dimian ha promosso oltre 15 eventi grazie al coinvolgimento degli sponsor del Monopoly,,  un percorso  che ha abbinato, la mondanità fortemarmina ad un’idea di solidarietà che intende continuare a dare sostanza a diversi progetti sociali.

Leggi Ancora
AttualitàEventi

Anche quest’anno la Festa dell’Estate del Golfo del Tigullio è stata quella esclusiva organizzata per Ferragosto a Villa Porticciolo a Rapallo da Laura Morino.

Laura Morino

La Festa dell’Estate del Golfo del Tigullio è stata quella esclusiva organizzata per Ferragosto a Villa Porticciolo a Rapallo da Laura Morino, nota socialitè e pr milanese, imprenditrice alla guida di Morino Studio.

Con il suo compagno Adriano Teso, industriale nel settore delle vernici, hanno invitato un centinaio di amici in vacanza nel Tigullio e a Forte dei Marmi. Tutti, tra i nomi più noti di industriali, avvocati, giornalisti, sociologi, galleristie imprenditori, hanno scatenato la fantasia e creatività per rispettare il titolo ed il dress code del Dinner Party, “Jungle Moon”. Abiti, giacche e pantaloni maculati animalier, fiorati con palmizi e fantasie mimetiche sono stati indossati ed interpretati sia al femminile che al maschile ….. e tutti con ottimi e sorprendenti risultati.

Il tema della serata, grazie alla collaborazione di tutta la squadra di Villa Porticciolo, è stato sapientemente interpretato nella Veranda Portofino e nel Salone interno affrescato con gli allestimenti floreali e la mise en place, con menù personalizzato, foglia di Monstera e Phalaenopsis fuxia ad ogni posto placée. Palmizi e cactus hanno invece decorato i bianchi salotti della Terrazza Porticciolo dove è stato allestito il ricco buffet dell’aperitivo innaffiato dal “Jungle Spritz” creato ad hoc, a base di Gin aromatizzato al mango, prosecco e soda.

I finger food ed i piatti sono stati ideati e realizzati con un menu a tema, un esempio per tutti, il Tataki di tonno marinato alle bacche di vaniglia del Madagascar con porro alla brace e l’Ananas speziato arrosto con gelato al fior di latte profumato alla papaya.

La serata è proseguita con balli scatenati sino a tarda notte ammirando lo spettacolare panorama del Golfo di Rapallo sino al promontorio di Portofino .

Villa Porticciolo, è infatti unica per la sua posizione e bellezza. La location, dimora storica le cui origini sono del XVII secolo, è stata rilevata dalla famiglia Sangiovanni tramite Concessione Comunale nel 2021.

Grazie al loro contributo ed un’importante ristrutturazione è tornata al suo splendore ed ospita gli eventi più esclusivi .

Tra gli ospiti presenti alla serata “Jungle Moon”, oltre al Sindaco di Rapallo Carlo Bagnasco e a Mariarosaria e Domenico Sangiovanni, i “padroni di casa”, con le rispettive famiglie, il già Presidente del Senato Carlo Scognamiglio, la figlia Thea con il marito Francesco Battigelli, il sondaggista, sociologo e saggista Renato Mannheimer, la stilista Haute Couture Raffaella Curiel, la giornalista e conduttrice televisiva Vira Carbone, la giornalista di moda e costume, pr e marketing consultant di Pitti Immagine Giuliana Parabiago gli avvocati Marco De Luca e Paolo Grande, Giovanna Mavellia, segretario generale Confcommercio Lombardia, il gallerista, critico d’arte e direttore del Museo di Portofino Daniele Crippa.

Leggi Ancora
charityEventiFood & BeverageMusica

Forte dei Marmi: tutto esaurito per il  primo compleanno del ristorante “Catch Claw’s”.

Catch Claw’s

17 Agosto tutto è stato studiato nel minimo dettaglio, per il primo compleanno del Catch Claw’s,  dall’organizzazione, la comunicazione, ma soprattutto gli invitanti finger food usciti dalla cucina, creati per raccontare il mood gastronomico, che chi decide di entrare nel ristorante potrà gustare, come ad esempio i gamberi alla catalana, specialità servita nel locale..

Special guest della serata, anche un risotto al Franciacorta, creato utilizzando ingredienti ricercati come il vino di Luis Franciacorta, casa vinicola delle colline bresciane, che ha presentato e servito ai commensali per l’occasione i suoi vini per tutta la serata.

Le persone hanno iniziato ad affollare i tavoli del locale fin dalle 19,00 , nonostante il rischio pioggia accolte dalla titolare Gala, sempre sorridente e disponibile  insieme al suo staff.

All’interno della sala principale del locale, le cui pareti ricordano una grotta, è stato allestito il ricco buffet; l’illuminazione è stata resa speciale da decine di candele accese e non sono mancate sculture e opere d’arte selezionate per amalgamarsi con l’ambiente o al contrario per stupire l’osservatore, ma senza mai esagerare.

Per la serata l’artista presentata, è stata Francesca Falli, le cui opere ( tra le quali una dedicata con a scopo benefico al Monopoly di Forte dei Marmi ideato da Michael Rothling

realizzata per @Michael Ro rimarranno per alcune settimane all’interno del locale, che in collaborazione con la rivista Exit Urban Magazine ha deciso di diventare un Art Restaurant, accogliendo nelle sue sale selezionate opere d’arte.

Il pubblico ha visto presenti stranieri e italiani che hanno dimostrato di gradire l’intero svolgimento della serata all’insegna della beneficenza, il buon cibo, l’arte e il buon bere, tra gli ospiti anche l’ambassador internazionale Niccolò Cesari e il Tenore Pop Omar Bresciani. l’artista Luca Battini e l’Ambasciatore e responsabile Delegazione di Pisa dell’ Ordine dei Cavalieri di Malta Giacomo Maria Berutto , la giornalista e scrittrice Ilaria Guidantoni., l’Editore Alessio Musella , il giornalista Ivan Damiano Rota e l’immobiliarista Fabrizio Zanetti.

L’accompagnamento musicale non poteva che essere affidato ad Eka , musicista Ucraina che da oltre 15 anni vive e lavora in Italia, che con la sua Bandura (strumento musicale tipico ucraino) ha intonato canti legati al suo paese ma anche melodie di carattere internazionale; la serata ha avuto anche un momento legato alla beneficenza, grazie alla lotteria svoltasi durante l’evento, il cui incasso, insieme ai proventi della serata  è stato devoluto proprio alle vittime della guerra in corso in Ucraina.

Media Partner della serata www.intown-versilia.info

Le immagini sono a cura del fotografo Fabrizio Nizza

Leggi Ancora
Eventimostra

“BOOM! La moda italiana”. Aperta a Forte dei Marmi (Villa Bertelli) la mostra che celebra le origini del Made in Italy e omaggia Giovan Battista Giorgini.

“BOOM! La moda italiana”

Moda, artigianato e Made in Italy: “BOOM! La moda italiana” è la mostra che celebra le origini del fenomeno della moda italiana nel mondo e l’imprenditore che ha “inventato” la moda italiana all’estero: Giovan Battista Giorgini. La organizza la Fondazione Banca del Monte di Lucca su proposta e ideazione di Sabrina Mattei, a 70 anni dalla prima sfilata nella “Sala Bianca” di Palazzo Pitti a Firenze, e ha aperto i battenti sabato 6 agosto 2022 a Villa Bertelli a Forte dei Marmi (LU).

A tagliare il nastro il presidente di Villa Bertelli, Ermindo Tucci, il vice sindaco Andrea Mazzoni, il presidente Fondazione Banca del Monte di Lucca Andrea Palestini, la curatrice Sabrina Mattei, il responsabile nazionale Unione CNA FEDERMODA, Antonio Franceschini, la consigliera regionale Valentina Mercanti (nelle foto di Barbara Cardini).

Schubert, Ferragamo, Gucci sono autori di alcuni degli oggetti in mostra; collezioni pubbliche e private non solo toscane e fiorentine, ma anche provenienti dal nord e sud Italia, hanno aperto i propri archivi per partecipare con pezzi unici dalle loro collezioniLa mostra vede infatti il prezioso contributo delle seguenti aziende storiche fiorentine, che hanno fatto la storia della moda a livello mondiale e hanno aperto i propri archivi storici per la mostra: Atelier Giancarla Cecchi (sartoria di Alta Moda italiana), Mazzanti Piume (piume), Flora Lastraioli Studio & Atelier (lingerie), Mode Liana (Cappelli e accessori di modisteria), Verniani (Pelletteria di Lusso), del Museo Daphné della Moda e del Profumo di San Remo.

In esposizione anche gli scatti di un grande fotografo di moda: Mario Semprini, la cui figlia Marina ha aperto in esclusiva l’archivio di famiglia. E di Mario Semprini è la foto della modella con un abito di Schuberth simbolo della mostra. Tra le altre curiosità esposte c’è la Barbie originale del 1959, in omaggio alle donne americane che tanto apprezzarono il nostro Made in Italy. Una sala, con arredi vintage, sarà dedicata alla proiezione di alcuni filmati d’epoca provenienti dall’Istituto Luce e da Rai Teche.

Leggi Ancora
1 2 3 7
Page 1 of 7