close

Arte

AccessoriArteArticoli

Ingranart , il Tempo da indossare

ingranart

Il coraggio di lasciare lasciare il certo per l’incerto, da qui nasce Ingranart

Simona Della Bella ha un passato da atleta della Nazionale Italiana di nuoto sincronizzato, laureata  in Filosofia e dopo un Master in Bocconi, incominciò a lavorare in una Multinazionale farmaceutica  fino al 2013, quando decise di dare una vera svolta alla sua vita.

Mentre lavorava in azienda, aveva già cominciato a fare sculture (suo nonno era scultore), ma ormai sentiva era chiaro che la sua testa era altrove .

Decise ,così, di lasciare l’azienda e di seguire il suo  sogno di creatività e di arte: ha cominciato a studiare, sperimentare, passando dalla produzione di sculture, a pitto sculture create con ingranaggi meccanici e di orologi.

Come spesso accade, fu il caso a regalare consapevolezza a Simona :

Una sera all’inaugurazione di una mostra, indossava un suo gioiello  creato (quasi per gioco) con alcuni ingranaggi e , fu in quale momento che si rese conto che molte persone  rimasero colpite da quello stranissimo gioiello!

All’inizio realizzava ogni pezzo da sola, chiusa nel suo laboratorio, a sperimentare, provare, andare alla ricerca di orologi o sveglie antiche.

Tanti furono i tentativi, alcuni buoni altri un po’ meno, ma l’idea era decisamente nuova e ha perseverato. anche perché , oltre ai complimenti, seguendo il detto che il miglior complimento per un artista è comprare una sua opera,  la gente iniziava  a comprarli.

Dopo varie  fiere e inviti a contest di settore, iniziarono ad uscire i primi articoli  sui giornali che raccontavano la sua storia e il target di clienti iniziava ad essere ben definito.

A questo punto decise di iscriversi alla Scuola Orafa Ambrosiana per apprendere anche le tecniche di base che sono necessarie per chi vuole crescere e migliorare e far diventare un passione una professione

La founder di IngranArt ha creatoil brand  per poter realizzare piccole opere d’arte da indossare, piccole sculture  ricercando con cura e riutilizzando ingranaggi di orologi antichi.

Le line di produzione sono 2 IngranArt for Man e IngranArt for Woman ma il cuore della Fondatrice del Brand lo troviamo in IngranArt for Your Time, dove crea gioielli su commissione, sui quali e nei quali inserisce, sapientemente ,pezzi di storia legati al committente scegliendo i giusti ingranaggi provenienti da  orologi vecchi di famiglia non più funzionanti, ma di indubbio e  grande valore affettivo, ed è qui che nasce l’opera unica di Simona Della Bella , che reinterpreta e plasma il passato per donare una nuova vita ad oggetti che molto hanno ancora da raccontare.

Il tempo passato può tornare a vivere e ad essere indossato. Per ogni singolo gioiello scrive una storia che racconta a chi lo indossa il significato della sua simbologia.

In piazza a Morgex una sua  scultura è stata scelta e posizionata  “La rivolta del Tempo” realizzata con le lancette del campanile della chiesa ottocentesca del paese e che rappresenta la sintesi della filosofia Ingranart.

Leggi Ancora
ArteFoto del GiornoFotografiaOpera del Giorno

Dagli “Intoccabili” progetto fotografico di Erik Ravelo Suarez

erik ravelo suarez

Erik Ravelo è un direttore creativo e artista multimediale pluripremiato,
nato a L’Avana, Cuba nel 1978. Ha studiato all’Accademia Nazionale di Belle Arti di San Alejandro. All’età di 18 anni fuggì da Cuba per perseguire i suoi sogni di lavorare liberamente come artista..

….Ha collaborato per 14 anni con Fabrica. ( la miglior creatività firmata Benetton )Erik ricorda quei 14 anni come un periodo che gli ha dato tanto e che gli rimarrà nella memoria per sempre. Una sorta di campo di allenamento fortissimo e sicuramente un posto per il quale, e nel quale ha lasciato anni preziosi della sua vita….
Tutta la sua vita artística di quegli anni è’ rimasta la’, e da allora non guarda più nessuna di quelle 30 opere che tanto amava; quando ci pensa, le sensazioni si mischiano fra Amore e dolore…..

Leggi Ancora
ArteFotografia

Exit Urban Magazine “on the road” raccontato dagli scatti di Alberto Aliverti

exit urban magazine

Il fotografo Alberto Aliverti, in una giornata Milanese, insieme all’Editor at Large Paola Fiorido di Exit Urban Magazine, mensile cartaceo legato al mondo dell’ Arte , Fotografia e Musica, , si sono divertiti a scegliere i personaggi più singolari da avvicinare alle colorate cover decisamente POP del Magazine, nate dalla creatività di una Designer internazionale , Nerina Fernandez, e dall’editore Alessio Musella.

Ad un certo punto, però, un volto noto, si è prestato al gioco degli abbinamenti …

Una breve descrizione del Magazine www.exiturbanmagazine.it

Exit Urban Magazine è un Mensile cartaceo che vuole parlare ai lettori in modo diretto semplice e conciso , trattando argomenti che si dividono tra Fotografia, cultura, Musica , con un’ attenzione speciale verso l’Arte.

Il formato scelto ricorda il vecchio Lp in vinile, (35 x 30 cm) . solo 4 pagine, articoli, brevi, che rimandano , per eventuali approfondimenti, ai social dei personaggi raccontati.

La carta scelta, volutamente pesante e patinata, i colori vivaci, e la grafica aggressiva contraddistinguono e rendono riconoscibile al primo sguardo EXIT Urban Magazine.

In copertina, il protagonista è rigorosamente un personaggio storico o contemporaneo legato a Arte ,Musica o Fotografia

Alberto Aliverti, è un artista della fotografia, e un esperto nelle tecniche di stampa , in particolare

sono uniche le sue  immagini realizzate con la tecnica del wet plate… che sono il risultato di una ricerca cominciata nel 2014 a Woodstock (NY) e  proseguita a Milano nel suo studio personale, che si riallaccia al concetto creativo espresso nella mostra  SINDONI, apparsa per la prima volta nel luglio 2006 alla Fortezza del Priamar a Savona, e successivamente al Centre Culturel de La Providence a Nizza.

Per saperne di più..

ALBERTO ALIVERTI :LA RICERCA DELLA RELAZIONE SENTIMENTALE E DELL’INTIMITÀ NELL’ARTE DEL RITRATTO

Leggi Ancora
1 2 3 4
Page 4 of 4