close
Rubrica di Elisa Volta

BON TON, BON TON, RUBRICA A CURA DI ELISA VOLTA: Tempo di feste, tempo di brindisi!

BON TON, BON TON
BON TON, BON TON

In questa ultima rubrica dell’anno 2021, il tema non poteva che essere quello dei momenti conviviali, ed in particolare il momento del brindisi.

Sia alla tavola di Natale con tutta la famiglia riunita, sia alla veglia per accogliere il nuovo anno, l’occasione certo non mancherà.

Il brindisi solitamente si celebra prima di cominciare il pasto, e ovviamente nessuno inizierà a bere prima dell’anfitrione.

Può però essere fatto anche al termine del pasto (o durante) nel caso dello scoccare della mezzanotte del 31 dicembre.

Chi proporrà il brindisi (l’anfitrione o la persona più anziana o più autorevole), solleverà il calice verso i convenuti e pronuncerà un breve e sentito augurio.

Gli altri commensali alzeranno a loro volta il proprio calice e…stop!

No! Non si pronuncerà cin cin e soprattutto non ci si sbraccerà come adolescenti nel negozio Apple durante il Black Friday, sbattendo i preziosi calici della nonna, gli uni contro gli altri.

Non siamo più nel medioevo dove, il toccare i calici facendo cadere gocce di vino da un recipiente all’altro rappresentava un segno di reciproca fiducia (significava scongiurare l’avvelenamento) e nemmeno nei porti cantonesi dove i marinai pronunciavano ch’ing ch’ing (letteralmente «prego prego»), formula poi diffusasi nei porti europei e trasformata in cin cin, pronuncia che ricorda il suono prodotto dal contatto di due bicchieri.

Diamo un tocco più personale e sincero a questo momento, impariamo a vivere ogni singolo istante in maniera unica e irripetibile.

Buon Natale e felice anno nuovo a tutti!

Elisa

Elisa Volta

2 i libri scritti dall’autrice che trattano i temi del Bon Ton

“Gocce di Bon Ton” l’eleganza in 120 Aforismi 

Pillole 

Tags : bon tonElisa Volta

Leave a Response