close
Attualità

Intervista a Antonio Cagnoni Candidato Municipio 3 nelle prossime elezioni Comunali a Milano 3 e 4 Ottobre 2021.

Antonio Cagnoni
Antonio Cagnoni

I giovani e la politica, un binomio che spesso trova ostacoli, forse proprio perche anche il gap generazionale gioca un ruolo importante.

Oggi conosciamo meglio Antonio Cagnoni Candidato Municipio 3 per la Lega alle prossime elezioni comunali di Milano del 3 e 4 Ottobre 2021

Che studi hai fatto?

Ho studiato all’alberghiero in zona Lambrate al Vespucci ho scelto tra i vari percorsi quello del ricevimento clienti accoglienza   ho seguito dunque uno dei miei lati caratteriali quello di stare tra la gente e aiutare il prossimo a sentirsi a suo agio.
Mi sono diplomato nel 2014  e un anno dopo ho iniziato di lavorare  il mio primo grande impiego nella ristorazione è stato Expo esperienza che porto nel cuore.
Adesso lavoro nella sanità.
Ma i miei studi non sono finiti qui ho quasi terminato mi manca l’ultimo anno un corso di studi universitari della facoltà di lettere Arte musica e spettacolo un ateneo online così da conciliare lavoro e studio

Ho così avuto modo di approfondire quella che è sempre stata una delle mie grandi passioni la storia l’arte.
Quindi sono felice molti sacrifici che però ti fanno crescere penso che l’università sia un fondamentale percorso di crescita
Per tutti i nostri giovani.

Quando è perché hai deciso di scendere in politica?

Anzitutto c’è da dire che ho sempre amato ascoltare parlare di politica capire la nostra amministrazione ma come dicevo lavoro in ospedale attualmente un semplice operatore sanitario nel punto prelievi dell’istituto auxologico vicino San siro ho iniziato lì nel 2019, faccio questa premessa perché nel 2020 sappiamo tutti cosa è accaduto il COVID è entrato nelle nostre vite ha cambiato tutto anche all’interno dei nostri ospedali il nostro è diventato COVID e abbiamo vissuto in prima linea la pandemia li un giorno ho incrociato lo sguardo con un paziente in terapia intensiva con l’ossigeno e muoveva solo gli occhi ma il suo sguardo trasmetteva molto ci siamo guardati come chi è disperato e cerca conforto e io ero lì e da quello sguardo ho sentito smuoversi qualcosa dentro ho capito che dovevo attivarmi per cambiare le cose concretamente quindi poco dopo sono sceso in politica ho scelto la lega devo fare lezione particolare Alla lega giovani che ha ampio spazio nel partito e dove ho incontrato persone fantastiche perché è un partito radicato sul territorio che non lascia dietro nessuno valori in cui mi sono ritrovato

Tre pregi e tre difetti di Milano?

Tre pregi di Milano

Milano è sempre da scoprire non finisci d’imparare e ti da sempre qualcosa è una città stimolante questo è un pregio

I milanesi  sono un pregio della nostra amata città  custodi di storia tradizioni
Da valorizzare e trasferire alle nuove generazioni

Frenetica è un pregio in continuo fermento un ambiente mai fermo in cui trovare il tuo spazio

Tre difetti

È UNA CITTÀ POCO UMANA discriminatoria ultimamente  LASCIA INDIETRO MOLTE PERSONE E MI FA MALE DIRLO 

Inquinata

stressante per chi non è abituato

Mi racconti un aneddoto legato alla tua vita che ricordi con il sorriso?

Le domeniche in famiglia al mare tutti insieme portavamo ognuno qualcosa e si stava tutto assieme la cosa che mi mette sempre è pensare a quelle giornate spensierate con La mia mamma è mia nonna che ora vivono solo nei ricordi e questo è uno dei tanti che tengo nel cuore

Se potessi incontrare un personaggio del passato chi sceglieresti e cosa chiederesti?

Leonardo Da Vinci rappresenta il genio e quindi potersi confrontare con lui per me sarebbe impagabile
Gli chiederei la sua visione della città



Cosa manca a Milano oggi?

Oggi a Milano manca umanità manca una visione del futuro che comprenda tutte le categorie anche le più disagiate non possono esistere quartieri e persone di serie a e di serie b
Manca sicurezza fondamentale per una maggiore vivibilità manca l’ascolto come incontro scambio di idee e di visioni presenza sul territorio fondamentale per capire la città
Manca una  rete di aiuto sociale sicura

Quando la politica rischia di allontanare alla gente?

Quando è fuori dalla realtà quando diventa qualcosa per pochi la politica è ovunque tra noi si fa ai mercati si fa in mezzo alla gente quando si perde questa direzione  si perde la credibilità quando vengono prima  interessi personali rispetto al bene comune

Grazie per la piacevole chiacchierata

Tags : Antonio Cagnonilegamilano

Leave a Response