close
serena fumaria
serena fumaria

Si occupa di business development, pubbliche relazioni professionali, strategia di sviluppo, gestione commerciale e comunicazione. Presidente dell’Associazione “IO SCELGO ME” finalizzata ad aiutare più persone possibili ad uscire dalla condizione di vittima di violenza e/o abuso, di qualunque forma.
E’ autrice di libri, scrive per testate giornalistiche e web, opinionista radiofonica e pittrice per passione. ed è Ex Modella Professionista e proprio da qui iniziamo a chiacchierare con Serena Fumaria

Primo contatto con la moda?
Avevo più o meno 18 anni, vinsi un concorso e iniziai a lavorare per un’ agenzia internazionale.

Quando hai capito che sarebbe diventata professione?
Quando il telefono “squillava” per confermare lavoro, quando non servono  i casting infiniti per essere confermati, significa che la richiesta è per il “ genere che rappresenti”.

Perchè non esistono più le top ?
Le top furono e resteranno sempre un fenomeno di riferimento di quegli anni, oggi sono state “ sostituite” da Bloggers, Influencers, personaggi che rappresentano la new generation.

Un aneddoto che ricordi con un sorriso?
Quando, durante una prova abito, ovviamente non volendo, ho dato una gomitata in faccia a John Richmond! Ero davvero terrorizzata! Ma lui, che è davvero molto carino, sdrammatizzò immediatamente e finì tutto in una bella risata e un occhio nero, il suo! 

Per stare davanti ad un obiettivo o in passerella, talento o studio?

Credo sia un mix di cose. Il palco lo hai dentro. Soprattutto in sfilata, per emergere ci vuole senza dubbio personalità, altrimenti si resta, anche se bellissime, una delle tante, come si vede oggi, in cui l’abito è diventato unico padrone della scena a scapito dell’ immagine della modella o del modello stesso.

Cos’ è per te la moda?

Espressione, contemporaneità, show, luci, forza, economia, bellezza, arte.

Quando hai deciso di scrivere il tuo primo libro?
Scrivo da tutta la vita, storie, poesie, racconti… il primo libro che ho poi pubblicato e ha vinto il premio Letterario nel 2018, è stato scritto 9 anni prima, dopo qualche anno nel cassetto, convinta da chi lo ha letto l’ho pubblicato ed è piaciuto molto! “ Diario di una hostess”.


Hai creato un’associazione che aiuta le vittime di violenza, da cosa è  nata questa  esigenza?
Sono stata a mia volta una vittima, volevo aiutare a comprendere e a prevenire questo fenomeno ancora troppo presente nel mondo.


 l’immagine oggi è ancora un biglietto da visita importante ?

Io credo che soprattutto oggi sia diventato il primo biglietto da visita, che sia giusto o sbagliato, non lo sto a sindacare, ma in un mondo di social temo sia la“Pubblicità” di ogni persona.

Quanto conta la comunicazione oggi?
Molto ovviamente, anche se spesso viene definita comunicazione, la forma più sbagliata della stessa, resta la più grande arte dell’essere umano. 

Grazie Serena , questa volta abbiamo parlato un pò del tuo trascorso nel fashion System, ma la prossima chiacchierata la dedicheremo a www.ioscelgome.it

Grazie per la tua disponibilità

Tags : io scelgo meserena fumaria

Leave a Response