close
AttualitàInterviste

Olga Cola, candidata a consigliere Comunale, conosciamola meglio.

OLGA COLA
OLGA COLA

Scopriamo i motivi che hanno spinto  OLGA COLA, Dott.ssa, medico  biotecnologo , con un importante esperienza manageriale nel settore farmacologico e dermatologico Napoletana di nascita, Milanese per scelta a candidarsi come consigliere comunale nelle elezioni del 3 e 4 ottobre 2021 a Milano :

Lasciamo sia lei a raccontarsi attraverso le risposte alle nostre domande :

Che studi hai fatto?

Fin da piccola sono appassionata di scienza, e in generale di tutto ciò che è correlato con essa. Ho fatto il liceo scientifico ed all’università ho scelto la facoltà di Biotecnologie Mediche.

Non appena laureata sono venuta a Milano, la città delle opportunità’, che non ha mai, nemmeno per un momento, deluso le mie aspettative e mi ha accolto come mai avrei sperato.

Ho cominciato la mia carriera nelle grandi multinazionali, prima Milano poi Roma per poi fermarmi definitivamente a Milano. Qui vivo con la mia famiglia, e sempre qui ho fondato la mia azienda di dermocosmesi attiva nello sviluppo e produzione di formulazioni green ed ecosostenibili per la pelle sensibile dei bambini e degli adulti.

Quando è perché hai deciso di scendere in politica?

Non molto tempo fa mi è stato proposto di entrare a far parte della squadra dell’attuale sindaco Beppe Sala candidandomi per la carica di Consigliere del Comune di Milano nella sua lista civica, cosa che mi onora, ma sono consapevole che tale richiesta porti con se un carico di responsabilità di un certo rilievo.

Ho deciso di accettare questa avventura per me tutta nuova nello spirito di servizio alla città di Milano e ai milanesi. In un momento storico tanto delicato per il nostro Paese è per il mondo intero più che mai è richiesta una sensibilità è una capacità di intervenire tempestivamente laddove necessario.

Amo dire che la mia decisione di candidarmi come Consigliera Comunale nasce dal desiderio profondo di restituire almeno in parte quanto ho ricevuto dalla città che mi ha accolto ben 18 anni fa da neo laureata. Sono “milanese” per scelta ed e’ così che amo definirmi.

Tre pregi e tre difetti di Milano?

Comincio ad elencare i tre pregi di Milano, ma per quanto amo questa città c’è ne sarebbero così tanti da poterci confrontare per ore.

Sicuramente Milano rappresenta il cuore pulsante dell’economia del nostro Paese, il motore da cui si generano idee e si concretizzano nuovi orizzonti.

È poi una città viva e cosmopolita, che accoglie e offre opportunità.

E’ intrisa di un fervore culturale che affascina e ispira a livello locale, ma anche internazionale.

Per quanto riguarda i “difetti” tengo a sottolineare che per me rappresentano punti di partenza su cui lavorare per un miglioramento continuo.

Da donna attenta all’ambiente, sicuramente la nostra Milano necessita di ampliare gli spazi “green”, la mobilità sostenibile e il tenere sotto controllo l’inquinamento.

Poi, il centro di Milano si è sviluppato incredibilmente negli ultimi anni e ha dato ancora più valore alla città. Bisogna però dedicare impegno e lavorare allo sviluppo e integrazione dei quartieri periferici.

Nel mio programma elettorale c’è grande attenzione all’accrescimento delle periferie in armonia e sintonia con le zone più centrali della città.

Inoltre sarebbe auspicabile un sostegno mirato alle donne ed alle famiglie, avendo come base di riferimento le strategia che il Nord Europa sta già mettendo in atto in tal senso da qualche anno.

Mi racconti un aneddoto legato alla tua vita che ricordi con il sorriso?

Grazie per questa domanda molto interessante.

Ho da poco svolto con enorme entusiasmo ed arricchimento umano la campagna elettorale per la mia candidatura a consigliere comunale di Milano e vorrei cogliere l’occasione per condividere con voi alcune storie di persone che ho avuto modo di conoscere e con cui mi sono confrontata.

In particolare ricordo con un sorriso di tenerezza le persone anziane, che, seppur mi hanno raccontato storie di vita molto difficile e a volte disagiata, non hanno mai espresso tutto ciò con senso di delusione o disperazione, ma sempre con grande dignità, fiducia nella vita ed entusiasmo generoso di chi continua a vivere la vita con semplicità, avendo sempre come riferimento i valori importanti, come famiglia e figli.

Se potessi incontrare un personaggio del passato chi sceglieresti e cosa chiederesti?

Da un po’ di tempo sto leggendo alcuni libri sulla città di Milano dal passato fino ai giorni nostri. In questo momento ho in mano un volume intitolato “Le grandi donne di Milano”.

Tra tutte mi ha incantato Maria Gaetana Agnesi, (1718-1799), definita come “la matematica al femminile”.

Nata in un tempo in cui anche lo studio per una donna non era di facile accesso, si è distinta per aver amato infinitamente la matematica ed essersi distinta per l’immenso valore intellettuale, dando lustro alla nostra Milano.

A lei potrei una semplice domanda: “Come vede il futuro delle donne in ambito scientifico?

Cosa sogna per loro, proprio lei che è per tutte noi un esempio da emulare?”

Cosa manca a Milano oggi?

Milano è una città che offre enormi opportunità per tutti coloro che hanno desiderio di coglierle e mettersi in gioco. Sicuramente si può’, e lo ritengo doveroso, dare spazio al miglioramento.

Se devo pensare a qualcosa che Milano non ha ancora raggiunto al momento è un equilibrio fra spazi verdi e rigeneranti e i quartieri a più alta densità abitativa, dov’è queste oasi apporterebbero a tutti i milanesi di una qualità della vita e dell’aria migliore.

Quando la politica rischia di allontanare la gente?

Questa è una domanda che mi sta molto a cuore, e ti ringrazio per avermela posta.
Per me la politica deve essere lungimirante ed avere sempre presente soluzioni concrete alle varie esigenze, a tutti i livelli. La politica però vanifica la sua efficacia quando si allontana dal quotidiano, dalla vita di tutti i giorni.

Per me politica vuol dire competenza, visione, coraggio di rischiare. Senza un progetto forte che abbia come fine il bene della città e dei suoi cittadini nel lungo termine la politica si svuota della sua essenza nativa e con essa la fiducia dei cittadini…

Qualora venissi eletta il mio impegno continuerà a passare, cosi come è avvenuto tutti i giorni della mia campagna elettorale, sempre attraverso l’ascolto dei milanesi e la creazione di soluzioni alle loro problematiche.

Seguitela su i suoi profili

Profilo Instagram Olga.cola

Pofilo Facebook Olga Cola

Grazie Olga per la piacevole chiacchierata

Leave a Response